Marek Raganowicz

Marek Raganowicz

Category: Climber
Date of birth: 11/10/1961
Nickname: Regan
Country: Poland
Follow me on:

About

About

Marek Raganowicz divenne famoso soprattutto per le sue salite sulle pareti più grandi del pianeta e per le salite da solista. È l'anima della società rampicante, un grande oratore e scrittore. Per anni ha cercato di mostrare un'anima magica delle grandi mura e della natura selvaggia. La prima salita da solista ebbe luogo nel 1981 sui Monti Tatra. Due anni dopo, sconfisse da solo la sua prima via invernale sulla più grande parete polacca Kazalnica Mięguszowiecka, che gli ci vollero due giorni. Più tardi, arrivò il momento per i viaggi a Chamonix e la prima spedizione in Himalaya. Nel 2006, ha visitato Yosemity per la prima volta, con il quale ha stretto una relazione molto stretta. Da allora, è tornato ripetutamente nella famosa valle californiana. L'attenzione speciale presta percorsi A5 ripetuti molto rari: Surgeon General, Plastic Surgery Disaster e Born Under a Bad Sign.

Nelle avventure della squadra, è stato spesso accompagnato da Marcin 'Yeti' Tomaszewski in montagna. Nel 2012, durante l'azione di 24 giorni, hanno effettuato una prima salita della rotta Superbalance (VII bigwall, A4, M7 +) sulla parete nord della Polar Sun Spire sulla Baffin Island. Un anno dopo, la squadra mise un'altra nuova linea, questa volta Bushido (A4, VII +, VII bigwall) sulla Great Trango Tower (6286 m) a Karakorum. Nel febbraio 2015, la trilogia del Big Wall è terminata. I due hanno trascorso 18 giorni (senza riparazioni!) Sul muro di Troll a nord di 1100 metri, Norvegia. Questo è stato il modo in cui Katharsis, le cui difficoltà risalgono all'M7 / A4, che in combinazione con la serietà del muro lo rende un'arrampicata di classe mondiale.

Il 2017 è stato unico nella carriera di arrampicata solista di Marek. A febbraio, è tornato da solo sul Troll Wall. Fu il primo solista in inverno, chiedendo il percorso Suser Gjennom Harryland. Nel muro in condizioni e temperature variabili nell'intervallo-10 / + 3 St. C, trascorse insieme in una discesa di 18 giorni. Al suo ritorno, scrisse m.in: Vorrei ringraziare il mio telefono, che una notte lui stesso si accese e "lasciò" la registrazione "Don't Loose Your Mind" di Miles Davis con il folle assolo di Michał Urbaniak . Nello stesso anno, Regan fece una spedizione in solo sull'isola di Baffin, che durò per un totale di 12 settimane (di cui 7 in solitudine). Sono stati creati due percorsi nuovi, stimolanti e belli:

MantraMandala, Ship's Prow, Scott Island, A3 +, 17 giorni, senza riparazioni e Secret of Silence, A4, 13 giorni con zero perforazioni. Come attività solista sull'isola di Baffin e il primo passaggio solitario invernale del muro, Trollveggen Marek ha ricevuto una distinzione nel 2018: il primo premio polacco Piolet D’Or. Inoltre, il passaggio sull'isola di Baffin è anche stato apprezzato dalla giuria del Kolos Award.

L'anno 2017 è stato unico anche per altri aspetti. Il primo libro di Raganowicz è stato pubblicato "Written in the Rings". L'autore, già noto da precedenti pubblicazioni su riviste specializzate, ha ricevuto per il suo debutto i premi The Mountain Book of the Year e The Best Biography.

Prodotti suggeriti dal nostro ambassador