Marco Confortola

Marco Confortola

Mountain Explorer

Data di nascita: 22/05/1971

Nickname: Selvadek

Paese: Italia

Seguimi su:

About

About

Marco Confortola fin dalla giovane età si avvicina alla montagna grazie alla passione trasmessa dal papà Alfonso. Una passione che non lo ho mai più abbandonato, tant’è che lo ha portato fin’ora a scalare otto 8.000. Il 17 settembre 1990, a soli 19 anni, diventa Aspirante Guida Alpina, la più giovane d’Italia per 5 anni. Il 28 giugno 1993 diventa Guida Alpina Internazionale, la più giovane d’Europa per 4 anni e dal 14 settembre 1995 è anche Maestro di sci, disciplina Alpina. Oltre a ciò fa parte del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino, dal 1994 al 1998 come istruttore, dal 1995 come tecnico di elisoccorso 118 di base a Caiolo (Sondrio) e dal 1990 al 2003 come vice capo stazione di S. Caterina Valfurva.

Ambizioni

Poter continuare a vivere di montagna, come guida, maestro di sci ed elisoccorritore. Vorrei poter un giorno gestire un rifugio con mia moglie. Desidero scalare gli ottomila fino a quando ne sarò in grado fisicamente e mentalmente e fino a quando i miei amici sponsor me lo permetteranno. Penso alla mia vecchiaia con a fianco il mio amore e mi vedo in compagnia dei miei clienti che nel frattempo saranno invecchiati con me.

Mission

Mission

Amare la montagna non è il semplice trascorrerci una vacanza… ma è qualcosa di più profondo che viene da dentro e ti fa sentire vivo e libero solo quando sei lassù. Amare la montagna significa RISPETTARLA in ogni sua forma… significa anche RISPETTARE LE GENTI di montagna, coloro che per nascita e per scelta la vivono ogni giorno. La montagna ci ospita in un sogno meraviglioso. La scaliamo per il grande piacere che ci regala ogni volta e ogni volta cerchiamo di salire un pochino di più. La montagna mi ha insegnato regole e sofferenze, mi ha tolto amicizie e in alcuni casi me ne ha regalate delle nuove. L’aria sottile che respiro in Himalaya mi permette di capire quale fortuna ho e che privilegio la vita mi ha regalato.

Prodotti suggeriti dal nostro ambassador