Markus Pucher

Markus Pucher

Mountain Explorer
Data di nascita: 15/06/1976
Nickname: The Wild One
Paese: Austria

Seguimi su

About
Markus Pucher è una guida alpina e maestro di sci, cresciuto nel Maltatal, una valle remota nella provincia austriaca della Carinzia.
Ha posato gli occhi, le mani e le piccozze su pareti verticali alla tenera età di 14 anni e da allora non è più riuscito a resistere al richiamo della montagna.

Pucher ha scalato numerose vette delle Alpi, il Tibet e la Patagonia nel corso degli ultimi due decenni e conta numerose prime ascensioni, soprattutto in Himalaya, tra le sue imprese più importanti.

Oggi Pucher è uno dei più rispettati ed esperti alpinisti “all-around” di tutto il mondo, svolge il mestiere di guida alpina ed è apprezzato dai suoi clienti per affidabilità e responsabilità su terreni duri come l’Eiger e la parete nord del Cervino; lui stesso ama a spingersi e spingere oltre i limiti e andare ‘sopra le righe’.

Il 13 gennaio 2013 Markus si è assicurato l’ingresso nei libri di storia dell’alpinismo scalando da solo e senza soste la via Ferrari, nel famigerato free solo del Cerro Torre – Patagonia.

Ha ripetuto la via dei Ragni, sulla parete ovest del Cerro Torre, in una salita free solo nel dicembre del 2014, affrontando una tempesta furiosa e “senza condizioni”.
Questa straordinaria ascesa ha suscitato l'ammirazione internazionale e ha collegato la figura dell'alpinista austriaco con il Cerro Torre, che ancora oggi è identificato a livello mediatico come la sua “seconda casa”.

Pucher, tuttavia, non dimentica mai da dove viene: “Le montagne sono sempre una grande fuga - afferma- ma la cosa più bella per me è tornare a casa e vedere il sorriso delle mie due figlie. Questo mi aiuta ad andare avanti”.

Nell'autunno del 2017 un'altra impresa corona la carriera brillante di Markus, che riesce a compiere la prima solitaria invernale dell’ Aguja Guillaumet (2579 m) in Patagonia.
“Ho dovuto dare tutto”, racconterà ai giornali.
Ma siamo sicuri che molto è ancora da vedere...

Mission
Scalare alcune vette in Patagonia in solitaria invernale.

Prodotti suggeriti dal nostro ambassador